Aiutaci a finanziare la costruzione del device (strumento) medico-chirurgico necessario per la sperimentazione clinica di fase II sulla Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica).

 

COS’È LA SLA?

La Sla è una malattia neurodegenerativa che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale. La sopravvivenza dall’insorgere della malattia è in media di 3/5 anni e solo il 10% dei malati sopravvive fino a 10 anni dopo. Colpisce 7.000 persone in Italia. Ogni anno si contano 3 nuovi malati ogni 100.000 persone, pari a circa 1.500 nuovi casi. Ad oggi non esiste una terapia risolutiva per la Sla. L’unica strada possibile è la “ricerca” e la “sperimentazione” per dare una speranza di vita ai pazienti e ai loro familiari.

REVERT: UN’ECCELLENZA TUTTA ITALIANA

L’Associazione Revert Onlus è nata nel 2003 allo scopo di finanziare, promuovere ed incentivare la ricerca sulle cellule staminali cerebrali ed avviare la sperimentazione clinica.

Il nostro obiettivo è trovare una cura alle malattie neurodegenerative come la Sla.

Ad oggi la nostra ricerca e sperimentazione clinica è una delle più avanzate nel panorama scientifico internazionale.

Infatti siamo la prima associazione “not for profit” al mondo ad aver effettuato trapianti di cellule staminali cerebrali  su 18 pazienti affetti da SLA nella prima fase della Sperimentazione Clinica approvata da tutti gli organi istituzionali  nazionali e internazionali competenti.

Le cellule staminali neurali sono prodotte in regime di GMP (Good Manufacturing Practices), secondo la normativa italiana e europea, presso il presso il Laboratorio Cellule Staminali, Cell Factory e Biobanca di Terni.

La prima fase di questa sperimentazione è terminata nel 2015 e non ha rilevato eventi avversi imputabili alla procedura chirurgica o alle cellule trapiantate.

La nostra sperimentazione clinica costituisce una reale possibilità di trovare finalmente la cura alle malattie neurodegenerative.

 

COS’È LA SLA?

La Sla è una malattia neurodegenerativa che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale. La sopravvivenza dall’insorgere della malattia è in media di 3/5 anni e solo il 10% dei malati sopravvive fino a 10 anni dopo. Colpisce 7.000 persone in Italia. Ogni anno si contano 3 nuovi malati ogni 100.000 persone, pari a circa 1.500 nuovi casi. Ad oggi non esiste una terapia risolutiva per la Sla. L’unica strada possibile è la “ricerca” e la “sperimentazione” per dare una speranza di vita ai pazienti e ai loro familiari.

REVERT: UN’ECCELLENZA TUTTA ITALIANA

L’Associazione Revert Onlus è nata nel 2003 allo scopo di finanziare, promuovere ed incentivare la ricerca sulle cellule staminali cerebrali ed avviare la sperimentazione clinica.

Il nostro obiettivo è trovare una cura alle malattie neurodegenerative come la Sla.

Ad oggi la nostra ricerca e sperimentazione clinica è una delle più avanzate nel panorama scientifico internazionale.

Infatti siamo la prima associazione “not for profit” al mondo ad aver effettuato trapianti di cellule staminali cerebrali  su 18 pazienti affetti da SLA nella prima fase della Sperimentazione Clinica approvata da tutti gli organi istituzionali  nazionali e internazionali competenti.

Le cellule staminali neurali sono prodotte in regime di GMP (Good Manufacturing Practices), secondo la normativa italiana e europea, presso il presso il Laboratorio Cellule Staminali, Cell Factory e Biobanca di Terni.

La prima fase di questa sperimentazione è terminata nel 2015 e non ha rilevato eventi avversi imputabili alla procedura chirurgica o alle cellule trapiantate.

La nostra sperimentazione clinica costituisce una reale possibilità di trovare finalmente la cura alle malattie neurodegenerative.

LA SPERIMENTAZIONE CLINICA DI FASE II SULLA SLA

L’obiettivo che ci siamo posti per il 2017 è quello di ottenere l’autorizzazione dalle autorità nazionali competenti per la Fase II della sperimentazione su 60 pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica e coordinata dall’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Questa seconda fase permetterà di mettere a punto il dosaggio e verificare il grado di efficacia del farmaco cellulare. 

Andare avanti con la nostra sperimentazione significa dare una risposta concreta alla speranza di trovare una cura per questa terribile malattia.

Nella fase I della sperimentazione clinica, abbiamo fatto costruire e certificato a norma di legge un dispositivo chirurgico di tipo invasivo appositamente studiato per questo tipo di intervento, che è stato per la prima volta realizzato in Italia.

La particolarità di questo device permette di ridurre al minimo l’invasività dell’intervento e soprattutto di arrivare nel punto preciso del midollo per l’iniezione di cellule staminali cerebrali.

Con i fondi raccolti vogliamo costruire un secondo device da destinare all’Ospedale IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e migliorare le prestazioni di quello presente l’Ospedale di Terni.

In questo modo, grazie anche al tuo contributo, potremo velocizzare i tempi della sperimentazione e operare contemporaneamente in due centri.

=> Dona ora

Aiutaci a raggiungere il nostro traguardo: dona ora e contribuisci a dare una speranza ai malati di Sla e alle loro famiglie che affrontano con sofferenza questa malattia progressiva e invalidante.

 Vai sul sito di Rete del Dono e lascia la tua donazione

Grazie per essere scesi in pista con Revert con il proprio sostegno alla raccolta fondi a:

 

 

Daniel Pharnicu, Beppe Giuliano, Nader Fathi, Giorgio Girotto, Marreri Giuseppe, Sergio Sinigaglia,  Marco Anastasia, Marinella Rossi, Renato, Bruno Chelotti